TdR2019: vittoria e primato per la Under 15, sfortunata Under 17, grandiosa Under 19

Si chiude con un bilancio positivo la seconda giornata di gare del TdR2019. Le selezioni calabresi ottengono due vittorie ed un pareggio, ma poteva benissimo essere un en plein visto e considerato che il pari dei ragazzi di Mister De Sensi sa di beffa. In totale controllo del gioco, infatti, ed in vantaggio per 1-0 grazie alla rete di Magnavita, il Bolzano riesce a trovare il pareggio su punizione proprio all’ultimo secondo dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara. La mattinata era iniziata alla grande con la vittoria dei ragazzini terribili di Mister Ferragina: Mollo nel primo tempo e Quirino ad inizio ripresa  regalano i tre punti che permettono alla Under 15 di portarsi in testa al proprio girone, considerato il pari tra Molise e Puglia. Nel pomeriggio, l’Under 19 di Mister Salerno riesce a battere un ostico Bolzano grazie alle reti di Verduci e Pisani. Gara mai in discussione con un predominio territoriale per buona parte dell’incontro e la capacità di saper soffrire il ritorno degli avversari grazie alla solidità di un gruppo che partita dopo partita si dimostra più che mai unito. Domani contro la Puglia si giocherà al campo “Fraiegari” di Piglio con cambi di orari: la gara Under 15 inizierà alle ore 9:00, l’Under 17 alle ore 10:30 ed infine la Under 19 alle 15:30. In serata la cerimonia ufficiale del Torneo con tutte le selezioni dei Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti.

Tabellini e cronache delle gare

U15 Calabria – U15 Bolzano 2-1 (1-0)

Calabria: Gualtieri (dal 16’st Scalise), Imbrogno (dal 1’st Parisi), Risuleo (Dal 18’st Morelli), Spadafora, Filice, Passarelli, Mauri (dal 7’st Stasi), Quirino, Mollo (dal 35’st Vizza A.)  , Rugnetta (dal 27’st Vizza C.), Muto (dal 1’st Triolo). A disp.: Scalise, Salvatore,  Lagani. All.: Sig. Ferragina

Bolzano: Zitturi, Albanese (dal 15’st Ortolani), Dejaco (dal 28’st Malafronte), Franzoso, Hysomemaj (dal 22’st Mattevi), Insom, Kryemadhi (dal 11’st Gasser), Leha, Obletter (dal 18’pt Mayr), Rabesteiner (dal 1’st Antonelli), Naci. A disp.: Lipinski, Niederkofler, Schoenthaler. All.: Sig. Maraner

Arbitro: Sig. Dirosa (Sez. Cassino)

Marcatori: al 23’pt Mollo, al 1’st Quirino (C), al 14’st Mayr (B)

Ammoniti: Filice e Imbrogno (C)

I ragazzini terribili di Mister Ferragina conquistano tre punti pesanti contro il Bolzano, portandosi in testa al girone ed affidando il proprio destino alla terza giornata contro la Puglia. Sul campo di San Giovanni Incarico la gara sin dall’inizio è di grande intensità. La prima occasione della partita è per il Bolzano: palla in profondità a liberare Hysomemaj, aggancio dolcissimo all'interno dell'area di rigore, tentativo di pallone che Gualtieri riesce a smanacciare. Spadafora e compagni non ci stanno e ribattono colpo su colpo. Ripartenza di Mollo, cambio di gioco al centro dell'area per Quirino che non arriva di un soffio su un pallone squisito. Passa qualche minuto e i ruoli si invertono. Quirino, ricevuto il pallone in zona laterale d'attacco, si sposta velocemente la sfera sul mancino, sventaglia per Rugnetta che non riesce a trovare l'impatto con il pallone. Al 23' arriva la rete che sblocca il match. Una punizione calciata dalla trequarti da Quirino impegna Zitturi in una parata complicatissima, la respinta maldestra del portiere favorisce Mollo che giunge come un falco sul realizzando il più facile dei tap-in. Nella seconda frazione di gara arriva subito il raddoppio calabrese: Quirino, ricevuta la palla al limite dell'area, calcia a giro in fondo al sacco, dove l’estremo difensore avversario non può arrivare. Il  Bolzano non ci sta e reagisce. Al 18' i ragazzi di Mister Marraner riaprono la gara sfruttando alla perfezione una situazione di 2 vs 2 liberando alla conclusione Mayr cheprende la mira, chiude la traiettoria col destro facendo carambolare la sfera prima sul palo e poi in rete. Il Bolzano si riversa in avanti alla disperata ricerca del pari ma nonostante ciò, i pericoli corsi dalla Calabria rimangono pochi o nulli. Il triplice fischio finale dà il via alla festa dei giovani calabresi, encomiabili dal punto di vista dell’impegno. Mister Ferragina a fine gara: “Questa volta l’approccio alla gara è stato decisivo: non abbiamo mai subito ed il doppio vantaggio era legittimato da ciò che i miei hanno fatto vedere in campo. Tre punti fondamentali per continuare a sognare: la testa è già rivolta a domani e contro la Puglia dovremo andare in campo con la stessa determinazione di oggi. Ai ragazzi devo dire solo grazie per le emozioni che mi stanno regalando”.  

U17 Calabria – U17 Bolzano 1-1 (1-0)

Calabria: Papa, Mangano, Pedicone, Falcone (dal 44’st Pittella), Marte, Tutino, Virgara, Magnavita (dal 20’st Pitale), Fiorentino, Polimeni, Petcu. A disp.: Martino, Albanese, Verso, Marchio, Canaliu, Megale, Natale. All.: Sig. De Sensi

Bolzano: Panzanini, Sibi (dal 13’st Willeit), Angerer, Torcaso, Lacedelli (dal 30’st Donadio), Fofana (dal 13’st Lintner), Zine (dal 7’st Badolato), Pichler (dal 24’st Andergassen), Bock (dal 44’st Brugger), Costalunga (dal 37’st Ghiotti), Schwarz. A disp.: Riccardi, Wieland. All.: Sig. Obrist

Arbitro: Sig. De Paolis (Sez. Cassino)

Marcatori: al 22’pt Magnavita (c), al 45’st Ghiotti (B)

Ammoniti: Tutino e Marte (C), Torcaso, Costalunga e Badolato (B)

La Calabria U17 deve arrendersi al pareggio firmato su punizione da Ghiotti al 5' di recupero. Il Bolzano mette con piede e mezzo fuori dai giochi la formazione di mister De Sensi trovando il sigillo della parità all'ultimo pallone del match. La gara parla chiaro: controllo da parte della Calabria e Bolzano mai pericoloso per gran parte dell’incontro, con la difesa calabrese a controllare agevolmente le sortite avversarie.  L’unico sussulto per il Bolzano viene da Sibi che dal limite lascia partire un tiro che prende in pieno la traversa. Dal 20' in poi diventa un assedio tutto di marca calabrese. Al 27' Magnavita viene steso a ridosso dell'area di rigore avversaria. La punizione battuta dallo stesso n.11 calabrese si stampa sulla traversa. Proprio Magnavita  due minuti dopo porta in vantaggio la Calabria con una grande azione sulla sinistra conclusa con un preciso tiro all’angolino basso alla sinistra del portiere. Alla mezzora del primo tempo sale in cattedra Papa. Calcio di punizione dal limite per il Bolzano, Zine Sekali calcia, la traiettoria subisce una deviazione che porterebbe la sfera a terminare proprio sotto l'incrocio dei pali, ma il portiere calabrese vola e smanaccia il pallone all'ultimo secondo. La ripresa si apre come si era chiusa la prima. Il Bolzano cerca di trovare lo spiraglio giusto per colpire ma l’ottima fase difensiva calabrese ha la meglio. La doccia fredda arriva proprio all’ultimo secondo dei cinque minuti di recupero quando Ghiotti trafigge Papa con una punizione letale dal limite dell'area. Mister De Sensi al termine della gara, visibilmente rammaricato: “E’ un vero peccato. Abbiamo giocato alla grande subendo davvero poco. Un grande applauso ai ragazzi per l’impegno profuso e per aver onorato la maglia che indossano”.

U19 Calabria – U19 Bolzano 2-0 (2-0)

Calabria: Risoli, Isabella, Alfano (dal 29’st Zuccalà), Carlo (dal 1’st Lombardi), Neri, Martino, Gullo (dal 1’st Panetta), Crispino (dal 35’st Gliozzi), Verduci, Pisani (dal 20’st Battaglia), Calabrese. A disp.: Marra, Liparota, Wojcik, Parrello. All.: Sig. Verrengia (Salerno squalificato)

Bolzano: Maestri, Pedot, Plattner (dal 18’st Capobianco), Fratucello, Michaeler, Rabensteine (dal 1’st Gislimberti)r, Pomella (dal 1’st Messner), Basile (dal 11’st Wachtler), Maestri, Facchinelli, Neumair, Gallo (dal 22’st Gamper). A disp.: Albrecht, Brugger,  Kiem, Oberhofer, Capobianco. All.: Sig. Wachtler

Arbitro: Sig. Musumeci (Sez. Cassino) Assistenti: Sig. Viglianti e Sig. Scipione (Sez. Formia)

Marcatori: al 19’pt Verduci, al 43’pt Pisani (C)

I ragazzi di Mister Salerno  mettono una seria ipoteca sul proprio passaggio del turno infilando il secondo successo consecutivo ai danni del Bolzano. Il tecnico, costretto in tribuna per una squalifica rimediata nella gara di ieri, prepara la gara al meglio inserendo dal primo minuto il rientrante Alfano e spostando Calabrese a centrocampo al posto di un acciaccato Lombardi. La Calabria parte forte e cerca sin dall’inizio di impensierire gli avversari.  Al 18' la giocata che spezza l'equilibrio. Dagli sviluppi di un calcio d'angolo Pisani aggancia un pallone vagante in area, col sinistro scaglia la sfera verso la porta rivale colpendo in pieno la traversa, la palla arriva a Verduci che, di prima intenzione, di piatto riesce a trovare l’incrocio dei pali. Qualche minuto più tardi, Pisani, lanciato a rete da un passaggio filtrante alto, incrocia col sinistro in maniera scoordinata e favorisce il comunque ottimo intervento di Maestri. La Calabria continua a spingere: al 36' un'altra occasione sprecata con Crispino serve Gullo con un rasoterra preciso, ma il tiro del numero 7 è alto sulla traversa. Prima dell'intervallo, arriva il raddoppio. Triangolo stretto nell'area di rigore, un rimpallo fa carambolare il pallone tra i piedi di Pisani che questa volta non sbaglia freddando l’estremo difensore avversario con un fendente sotto la traversa. Nella seconda frazione di gioco, p Calabrese ad avere  la chance per chiudere il match. Assistito da Lombardi, a tu per tu con Maestri, calcia clamorosamente fuori da buonissima posizione a portiere praticamente battuto. Al 18' il Bolzano si divora la possibilità di tornare in partita con Neumair che non trova la porta da posizione favorevole. Capitan Neri e compagni difendono alla grande il doppio vantaggio ed anche i subentrati si fanno trovare pronti al sacrificio ed alla battaglia. Termina così con il più classico dei risultati e così risulterà decisiva la sfida di domani contro la Puglia anch’essa a 6 punti. Si giocherà al campo Fraiegari di Piglio con inizio previsto alle ore 15:30. “E’ stata una sofferenza stare in tribuna a causa di una squalifica ingiusta – così Mister Salerno a fine gara – Abbiamo fatto un’ottima partita, potevamo chiuderla già nel primo tempo ma la frenesia ha avuto la meglio sulla lucidità. Domani con la Puglia ci giochiamo il primato in classifica ma ora la priorità è recuperare al meglio per farsi trovare pronti alla sfida decisiva”

COMUNICATI DILETTANTI

18
Apr
2019

Comunicato Ufficiale n. 147 del 18 Aprile 2019 (Provvedimenti Giudice Sportivo Territoriale)

scarica comunicato
16
Apr
2019

Comunicato Ufficiale n. 146 del 16 Aprile 2019 (Delibere Tribunale Federale Territoriale)

scarica comunicato

COMUNICATI ATTIVITA' GIOVANILE

18
Apr
2019

Comuniato Ufficiale n. 69 del 18 Aprile 2019 (Segreteria e varie)

scarica comunicato
16
Apr
2019

Comunicato Ufficiale n. 68 del 16 Aprile 2019 (Campionato Calcio a 5 Under 15 - Fase Regionale)

scarica comunicato